Un uomo seppellisce accidentalmente la moglie ancora viva.

Nell'Hotel James Hatcher che si trova nella cittadina statunitense di Pikeville c'é una bara molto particolare costruita dal suo proprietario. E la storia che vi si nasconde dietro è decisamente torbida.

Ha avuto tutto inizio nel XIX secolo, quando il ricco industriale James Hatcher viveva proprio qui, insieme alla moglie Octavia Smith, che aveva sposato nel 1889, e il loro figlio Jacob. Tutto sembrava scorrere tranquillamente, ma il destino aveva in serbo ben altro per questa famiglia. 

Flickr - Doc Searls

Purtroppo il bambino non era sopravvissuto a lungo dopo la sua nascita: all'epoca, a causa di cure mediche scarse, la mortalità infantile aveva numeri alti e colpiva molte famiglie. Octavia aveva reagito molto male alla morte del figlio: era caduta in una profonda depressione e non era più riuscita ad alzarsi dal letto. Le sue forze si erano andate via via affievolendo, e il 2 maggio del 1891, a soli 4 mesi dalla morte di Jacob, il medico di famiglia aveva dichiarato il decesso della donna.  

Flickr - Micolo J

Dal momento che quell'anno la primavera era insolitamente calda, la sepoltura di Octavia era avvenuta in tutta fretta. Nel frattempo, i sintomi accusati dalla donna si erano presentati anche in altri concittadini: la cosa strana era stata però che questi soggetti si erano poi "risvegliati" da questa morte apparente. Si trattava della malattia del sonno trasmessa dalla mosca tse-tse. A quel punto James Hatcher era roso dai sensi di colpa: anche la sua Octavia aveva avuto la stessa cosa? Era quindi stata sepolta viva? Aveva quindi fatto riesumare il corpo della moglie e aveva avuto lo shock della vita...

Imgur

Quando la bara era stata aperta, la crudele verità era venuta fuori: c'erano graffi ovunque e il viso della donna era distorto dal panico, le dita erano ancora insanguinate. La donna era quindi stata sepolta viva, morendo poi tra sofferenze atroci per asfissia. 

Imgur

James Hatcher era un uomo distrutto. Aveva fatto quindi costruire una statua sulla tomba della sua amata. E c'è chi dice che a volte, nella zona dove è stata sepolta Octavia si senta il pianto di una donna.

Imgur

Che storia terribile! James Hatcher non ha solo perso il figlioletto di pochi mesi, ma ha dovuto convivere con l'atroce pensiero di aver sepolto la moglie viva... Non augurerei a nessuno un peso del genere...

Commenti

Scelti per voi